Dire che abbiamo atteso con trepidazione questo evento per un anno è poco, dire che le aspettative erano altissime ancora meno. Abbiamo seguito l’evento su TS, ammetto facendone poca pubblicità… ma voi dovreste aver imparato ad aprire TS ed aggregarvi a chi c’è, o no?!?
Oltre 10 milioni di dollari di premi in totale, arena gigantesca, finalissima in diretta TV su ESPN, i migliori team del mondo tutti insieme per 4 giorni di spettacolo, ma qualcosa va storto: gli Alliance, i campioni dello scorso anno sono fuori prima del main stage event, i Na’Vi escono giocando una partita orribile, con un Dendi che viene demolito dalle gank mid. I Cloud9 mandano in delirio la folla con un pick di Meepo ed una partita fantastica, ma buttano via il game 3 con un Roshan liv. 1, e questa è solo la punta dell’iceberg del disastro di questo International (parlerò della finale e semifinale più avanti).
Si diceva che questa patch fosse bilanciatissima, che chiunque potesse giocare qualsiasi cosa ed avere le stesse chance di vittoria. E invece abbiamo visto i team cinesi dominare questo evento, abbandonando la loro classica impostazione da late game, e travolgendo qualsiasi team con dei maledetti all-in push. Rax distrutte al 12° minuto e team europei che non riuscivano a fare nulla
… continua

Dopo qualche ora di gioco , esprimo come promesso sensazioni sul videogame.

Eroi


Inizio con la scelta dei pg: come tutti sapete i pg non sono sbloccati come in dota o LoL ma vi è una rotazione settimanale di 7 eroi giocabili. Per sbloccare gli eroi e poterli giocare sempre, bisogna comprarli con i gold e possono costare da un minimo di 2000 gold a un massimo di 10000, oppure acquistarli con denaro reale da 2.49 euro a 7.49 euro.
Ogni eroe ha una attitudine specifica che può essere: Warrior(tank), Assasin(dps), Support(healer), Specialist(eroi particolari in grado di buttare giu torri in solo).

Gold , livelli e quest

Esistono 2 modi per fare gold, il primo è livellando: ad ogni livello fatto si ricevono 600 gold. Per livellare basta giocare, alla fine di ogni partita in base alla durata del game vengono dati dei punti exp sia alla squadra che vince, che ne prende ovviamente di più grazie anche ad un bonus vittoria, sia a quella che perde. I livelli non sono infiniti, il cap è di 40, quindi a 600 gold per livello si arriva a 24000 gold. Esiste anche la possibilità di aumentare l’exp ricevuta facendo le Hero quest sbloccabili da livello 10, che possono essere effettuate per ogni personaggio, e per 2/4/10 game regalano exp aggiuntiva oltre a skin e mount. Al momento per fare un livello devo giocare circa 6/7 game.
… continua

o.O su WildStar       E’ sempre un bel momento quello dell’uscita di un gioco. Anche adesso che siamo più vecchi, che ne abbiamo visti tanti, che facciamo i duri e sembra che nulla possa più stupirci. Un pò mentiamo.
Domani tocca a WildStar
Sarà bello? Meglio della Beta? Ci conquisterà? Torneremo a raidare come su WoW? Davvero ci saranno tantissime cose da fare? E davvero il sistema di combattimento farà la differenza anche sul lungo periodo?
Ovviamente non possiamo rispondere ora. Come sempre, in questi momenti, ci cerchiamo, ci citofoniamo, per sbarcare assieme, e speriamo di trovare il sostituto di World Of WarCraft (2004), o più in generale l’erede di tutti quei giochi che ci hanno coinvolti a decine.
      Questo forse è ancora più difficile da realizzare, ma c’è il vantaggio che, se il gioco lo permetterà, molto del riuscire a giocare assieme, del trovare l’erede, dipenderà da noi.
… continua

“E dunque la morte non è nulla per noi, che quando ci siamo noi non c’è la morte, e quando c’è la morte non ci siamo noi.”

 

 

Non so perché, ma quando si parla di Dark Souls, tutti si sentono in dovere di sottolineare l’alto livello di difficoltà. La cosa non mi piace, perché sembra relegare la serie a una nicchia di duri e puri. Dark Souls non è una medaglia da appuntarsi sul petto per mostrare di essere dei campioni dei videogiochi: Dark Souls è invece una serie di giochi bellissimi, da godersi senza ansia da prestazione o esibizionismi di sorta.

Ds e Ds 2 (appena uscito per ps3 e xbox360, dal 24 aprile per pc) si possono definire dei giochi di ruolo incentrati sull’azione, ma sono giochi sui generis. Non sono un vero gioco di ruolo per molti versi, che il tuo personaggio non parla mai, né hai quest da completare. Ma allo stesso tempo il primo Ds è uno dei giochi con l’ambientazione e la storia più affascinanti che ho giocato. Il tutto però viene narrato in maniera sottile, attraverso le descrizioni degli oggetti e l’interazione con gli npc (non sempre affidabili!), e serve molta attenzione per capire il senso vero delle azioni compiute dal tuo personaggio – sempre che ce ne sia uno solo, che molte cose sono aperte a più interpretazioni.


… continua


In WildStar ci sono molti elementi da considerare e pianificare nello sviluppo del proprio personaggio. Statistiche, attributi, traguardi, quadranti, rune…

Statistiche Base

Vita Massima – la vostra energia vitale, rappresentata dal massimo danno che potete incassare prima di morire. Avrete un quantitativo di base che salirà con il livello, e potrà essere incrementato con Equipaggiamenti che aumentino Vita Base o Determinazione.

Potere offensivo – E’ l’attuale valore offensivo totale dato dalla sommatoria di Attributi, Traguardi, Oggetti e Potenziamenti. Il Potere Offensivo determina l’efficacia di certe abilità ed è soggetto a diminishing returns (più aumenta il valore, meno guadagno si avrà per singolo ulteriore punto aggiunto). Ogni classe parte con un valore offensivo di base che aumenta con il livello. Può essere aumentato con l’equipaggiamento, o incrementando il proprio Attributo offensivo Primario.

Potere di supporto – E’ l’attuale valore di supporto totale dato dalla sommatoria di Attributi, Traguardi, Oggetti e Potenziamenti. Il Potere di supporto determina l’efficacia di certe abilità ed è soggetto a diminishing returns (più aumenta il valore, meno guadagno si avrà per singolo ulteriore punto aggiunto). Ogni classe parte con un valore di supporto di base
… continua

Pianeta NEXUS

Nexus è il leggendario pianeta degli Eldan, una razza potente e tecnologicamente avanzata che misteriosamente scomparse dalla galassia circa mille anni fa. Si trova nelle regioni mappate dello spazio al di là del Fringe, Nexus è stato cercato da archeologi, avventurieri e cacciatori di tesori per secoli, la sua recente scoperta ha acceso una folle corsa attraverso la galassia per scoprire i suoi segreti.

Il “Dominion“, un potente impero galattico, ha rivendicato Nexus e tutti i suoi tesori, dichiarando guerra a mercenari, ribelli e rifugiati “Exiles” che hanno scoperto il pianeta per primi e che lo chiamano “casa”. Su Nexus quindi si è venuto a creare un mix caotico di razze: alieni ostili, pirati spaziali assetati di sangue, avide corporazioni intergalattiche…

Nexus è di per sé selvaggio e instabile, con una varietà infinita di luoghi pericolosi che aspettano solo di essere esplorati. Fatiscenti rovine Eldan si nascondono all’interno di foreste maestose, imponenti montagne e paludi torbide, e contengono (ovviamente, ndr) magia arcana e antica tecnologia dal potere inimmaginabile. I relitti arrugginiti dei robot giganti si trovano semisepolti in sabbie del deserto, e strane creature aliene si aggirano tra le ombre di macchine enormi e straordinarie.

Nascosti tra tutte queste meraviglie ci sono i segreti oscuri degli Eldan stessi, e forse gli indizi sulla loro scomparsa.


… continua

Amore a prima vista.

Cosa è un MMORPG?
E’ l’acronimo di Massive Multiplayer Online Role Playing Game, ok ma cosa vuol dire?

Gioco di ruolo online multigiocatore di massa per computer o console che viene svolto su Internet contemporaneamente da più persone reali che condividono lo stesso “mondo”. Migliaia di giocatori possono interagire interpretando personaggi che si evolvono insieme all’ambiente persistente che li circonda ed in cui vivono. Fonte Wikipedia.

Bene WILDSTAR rientra perfettamente in questa definizione, come World Of Warcraft, Guild Wars 2 e tanti altri…

Ma perché si dovrebbe differenziare da questi sopracitati e perché un Worldofwarcraftiano o un Guildwarsiano dovrebbe prendere in considerazione l’idea di abbandonare questi titoli per WILDSTAR?
“Chi lascia la strada vecchia per la nuova…” “WoW è vecchio ma è il migliore” “Venezia è bella ma non ci abiterei”
Cercherò di spiegarvelo… perchè se Colombo l’avesse pensata come voi oggi non avremmo nè le patate nè Facebook. Oddio… non fosse per le patate… ndr

WILDSTAR un progetto della casa NCSoft (americana come le patate) e concepito dai ragazzi della Carbine, in sviluppo da anni oramai, sulle ombre, luci, fortune e sfortune degli altri mmorpg, il che ci fa ben sperare.
… continua

Last Fo.Orum topics

loading...

Last o.O tweets

loading...