In WildStar ci sono molti elementi da considerare e pianificare nello sviluppo del proprio personaggio. Statistiche, attributi, traguardi, quadranti, rune…

Statistiche Base

Vita Massima – la vostra energia vitale, rappresentata dal massimo danno che potete incassare prima di morire. Avrete un quantitativo di base che salirà con il livello, e potrà essere incrementato con Equipaggiamenti che aumentino Vita Base o Determinazione.

Potere offensivo – E’ l’attuale valore offensivo totale dato dalla sommatoria di Attributi, Traguardi, Oggetti e Potenziamenti. Il Potere Offensivo determina l’efficacia di certe abilità ed è soggetto a diminishing returns (più aumenta il valore, meno guadagno si avrà per singolo ulteriore punto aggiunto). Ogni classe parte con un valore offensivo di base che aumenta con il livello. Può essere aumentato con l’equipaggiamento, o incrementando il proprio Attributo offensivo Primario.

Potere di supporto – E’ l’attuale valore di supporto totale dato dalla sommatoria di Attributi, Traguardi, Oggetti e Potenziamenti. Il Potere di supporto determina l’efficacia di certe abilità ed è soggetto a diminishing returns (più aumenta il valore, meno guadagno si avrà per singolo ulteriore punto aggiunto). Ogni classe parte con un valore di supporto di base
… continua

Pianeta NEXUS

Nexus è il leggendario pianeta degli Eldan, una razza potente e tecnologicamente avanzata che misteriosamente scomparse dalla galassia circa mille anni fa. Si trova nelle regioni mappate dello spazio al di là del Fringe, Nexus è stato cercato da archeologi, avventurieri e cacciatori di tesori per secoli, la sua recente scoperta ha acceso una folle corsa attraverso la galassia per scoprire i suoi segreti.

Il “Dominion“, un potente impero galattico, ha rivendicato Nexus e tutti i suoi tesori, dichiarando guerra a mercenari, ribelli e rifugiati “Exiles” che hanno scoperto il pianeta per primi e che lo chiamano “casa”. Su Nexus quindi si è venuto a creare un mix caotico di razze: alieni ostili, pirati spaziali assetati di sangue, avide corporazioni intergalattiche…

Nexus è di per sé selvaggio e instabile, con una varietà infinita di luoghi pericolosi che aspettano solo di essere esplorati. Fatiscenti rovine Eldan si nascondono all’interno di foreste maestose, imponenti montagne e paludi torbide, e contengono (ovviamente, ndr) magia arcana e antica tecnologia dal potere inimmaginabile. I relitti arrugginiti dei robot giganti si trovano semisepolti in sabbie del deserto, e strane creature aliene si aggirano tra le ombre di macchine enormi e straordinarie.

Nascosti tra tutte queste meraviglie ci sono i segreti oscuri degli Eldan stessi, e forse gli indizi sulla loro scomparsa.


… continua

Amore a prima vista.

Cosa è un MMORPG?
E’ l’acronimo di Massive Multiplayer Online Role Playing Game, ok ma cosa vuol dire?

Gioco di ruolo online multigiocatore di massa per computer o console che viene svolto su Internet contemporaneamente da più persone reali che condividono lo stesso “mondo”. Migliaia di giocatori possono interagire interpretando personaggi che si evolvono insieme all’ambiente persistente che li circonda ed in cui vivono. Fonte Wikipedia.

Bene WILDSTAR rientra perfettamente in questa definizione, come World Of Warcraft, Guild Wars 2 e tanti altri…

Ma perché si dovrebbe differenziare da questi sopracitati e perché un Worldofwarcraftiano o un Guildwarsiano dovrebbe prendere in considerazione l’idea di abbandonare questi titoli per WILDSTAR?
“Chi lascia la strada vecchia per la nuova…” “WoW è vecchio ma è il migliore” “Venezia è bella ma non ci abiterei”
Cercherò di spiegarvelo… perchè se Colombo l’avesse pensata come voi oggi non avremmo nè le patate nè Facebook. Oddio… non fosse per le patate… ndr

WILDSTAR un progetto della casa NCSoft (americana come le patate) e concepito dai ragazzi della Carbine, in sviluppo da anni oramai, sulle ombre, luci, fortune e sfortune degli altri mmorpg, il che ci fa ben sperare.
… continua

Dopo quasi un anno di allenamento “intensivo” e dopo un filotto non indifferente di vittorie di squadra si è presentata l’occasione di dimostrare il nostro valore in una vera Clan War, ecco a voi la cronostoria.

Antefatto:

In una spensierata serata di gioco con la solita compagnia di semi-disadattati, il machmaking di Dota2 ci propone una squadra tutta italiana, i MoreFerarum, a cui facemmo un discreto bucio e noi, tronfi e boriosi, gli proponemmo di sfidarci in una Clan War per dimostrare a tutta la Co.Ommunty che il tempo passato su Dota2 non era affatto tempo perso. Alla nostra proposta il team italico non si tirò indietro, accettando subito con una frase che risuonò nelle nostre cuffie come il canto dell’uccello padulo, quello che vola all’altezza del c…. infatti, dissero: “il Martedì è perfetto, tanto noi abbiamo allenamento di Dota2!”
Ormai la sfida era lanciata e non era più possibile tirarci indietro.
Nei giorni successivi scoprimmo dal loro sito che in pratica sono professionisti e non for fun e che i giocatori che avevamo incontrato non erano quelli che avrebbero partecipato alla clan war ma erano le seconde file se non le terze o i cugini di quarto grado.
Dopo prove di strategia, tattiche e riti propiziatori via whatsapp, arriviamo al fatidico giorno che avrebbe indelebilmente ascritto il Team o.O di Dota2 nella storia della Co.Ommunity e forse dell’e-sport mondiale
… continua

Quella dei poster di Propaganda è una passione un pò nerd… o semplicemente un gioco nel gioco. C’è chi studia ore una build o un deck, chi prepara per mezz’ora partite di DOTA che dureranno un’ora… e chi pasticcia con un pò di grafica retrò. E dal mare di appassionati si pesca qualche chicca.
Ve ne propongo alcune. Un grande classico Terran anni 40, tipo “il nemico ti ascolta”:

Continuiamo con questo disegno… darwiniano:

… continua

Dieci persone non sono bruscolini. Soprattutto attorno a un tavolo, a menar manate per afferrare il maledetto topo grigio (quando invece serviva la poltrona rossa). Miniraduno Board Games, ovvero l’arte di nascondere le labbra dietro una tazzina di caffè per meglio celare il bluff, perché con due quartieri verdi in gioco è molto facile che tu abbia scelto la carta ruolo Mercante (e quindi l’Assassino e il Ladro ti stiano puntando come faine davanti a un pollaio).
Se sei in ballo devi ballare, ci siamo sempre detti, vero? E quindi se sei nano non startene lì a menare il torrone: SCAVA! Scava a testa bassa nelle grotte di Saboteur, scava come se non ci fosse un domani, cerca di raggiungere la maledetta pepita, e mi raccomando le chiappe strette perché i sabotatori sono dietro ogni angolo, pronti a spezzare picconi, frantumare lanterne, rovesciare carrelli!
Mondo infame quello dei traditori degli amici.
E con Room 25 e Il Castello del Diavolo è ancora peggio. Non vi racconto di compagni rinchiusi in stanze frigo, o sospinti verso Morte Istantanea fra le imprecazioni dei presenti, e ancora: castelli mal riusciti e mal digeriti in cui raccogliere chiavi e nascondere calici.
Miniraduno di board games e aneddoti, di prostatici zuccherini anal-colici e celebri “Marini” di bronzo, Foglie Morte e polpastrelli sul gomito, unghie spezzate e nostalgiche spulciate di Hero Quest.
Grazie per il divertimento e per quelli che c’erano, avventori, fidanzate e traditori.
Tutto il resto come sempre ce lo diciamo sul topic nel Fo.Orum, e per le nostre facce vi rimando alla gallery, so che non state nella pelle

Edizione 2013
Premio alla carriera : Priamus Kain
o.O Style Symbol : Code
Co.Ommunity Carry : Fungal
… continua

Last Fo.Orum topics

loading...

Last o.O tweets

loading...